<![CDATA[CORSIFINANZIATI.IT - NEWS FORMAZIONE FINANZIATA]]>Thu, 25 Feb 2016 15:59:16 +0100Weebly<![CDATA[Blocco Fondi Interprofessionali: Fondimpresa riapre il finanziamento dei piani formativi]]>Thu, 25 Feb 2016 14:14:44 GMThttp://www.corsifinanziati.it/news-formazione-finanziata/blocco-fondi-interprofessionali-fondimpresa-riapre-il-finanziamento-dei-piani-formativiA seguito della Circolare n. 10 emanata il 19 febbraio scorso dal Ministero del Lavoro, Fondimpresa ha finalmente riaperto il finanziamento dei piani formativi sul conto di sistema, conto formazione e contributi aggiuntivi.
La decisione di Fondimpresa arriva come un sospiro di sollievo e chiude la diatriba che ngli ultimi mesi ha tenuto col fiato sospeso in primis le aziende e di seguito tutti gli altri attori della formazione professionale in Italia.
La nota, consultabile nella homepage del fondo, recita che per garantire le regole di trasparenza auspicate nella Circolare Ministeriale verranno temporaneamente adottate "le regole sin qui seguite, in attesa di nuove procedure del Ministero del Lavoro per declinare il principio di trasparenza di cui all'art. 17 del d.lgs 150/2015".
Siamo certi che la questione alzata da ANAC e l'importanza che essa ha avuto nelle ultime settimane porterà migliorie al mondo della formazione finanziata e che sarà ricordata come un importante e costruttivo spunto di dibattito.
Il prossimo passaggio presumibilmente sarà l'emissione da parte del Ministero del Lavoro di nuove procedure di attuazione e gestione dei piani formativi, orientate alla massima trasparenza.
Continuate a seguirci, come al solito vi terremo aggiornati.

]]>
<![CDATA[Blocco Fondi Interprofessionali: Risposta del Ministero. "I fondi non devono sottostare al codice appalti"]]>Mon, 22 Feb 2016 09:27:15 GMThttp://www.corsifinanziati.it/news-formazione-finanziata/blocco-fondi-interprofessionali-risposta-del-ministero-i-fondi-non-devono-sottostare-al-codice-appalti19 Febbraio 2016:
La risposta del il Ministro del Lavoro Poletti in merito alla querelle sui fondi interprofessionali non ha tardato ad arrivare.
Con la Circolare n° 10 del 18/02/2016 il Ministero ha finalmento diradato le nubi che nelle ultime settimane si erano addensate sui fondi interprofessionali e sul futuro della formazione finanziata in Italia.

Abbiamo fin dai primi giorni seguito la questione, che nasce con una nota emanata da Raffaele Contone , Presidente ANAC, con la quale sottoponeva al Ministro Poletti il proprio punto di vista rispetto ai fondi interprofessionali.
Cantone dice che, per la loro natura e per la tipologia di finanziamenti che erogano, i fondi interprofessionali debbano essere assimilabili a soggetti di diritto pubblico ed, in quanto tali, tenuti ad applicare il Codice dei Contratti Pubblici sia in entrata (acquisizione di beni o servizi necessari per il loro funzionamento) che in uscita (affidamento alle imprese di contributi finalizzati alla formazione dei lavoratori).
Più semplicemente: le aziende che avessero voluto sfruttare le risorse del proprio conto formazione (o di rete, di sistema) avrebbero dovuto applicare le rigide e complesse procedure del codice appalti.

Nel merito della Circolare il Ministero afferma 2 cose:
1) Accoglie la tesi di Cantone per quanto riguarda l'acquisizione da parte dei fondi di beni e servizi da un soggetto terzo. In questo caso si applica il Codice degli Contratti Pubblici. E' il caso delle gare indette dai fondi interprofessionali per affidamento a soggetti esterni di attività varie, tra cui la valutazione dei piani formativi, realizzazione delle visite ispettive, pulizia dei locali, ecc.
Tali attività, tra l'altro, già erano sottoposte al codice ed al controllo di ANAC.
2) Accoglie la tesi dei fondi e delle parti sociali relativamente alla natura dei finanziamenti erogati alle imprese. Il Ministro dichiara che le imprese non devono sottostare al codice appalti, parallelamente però chiede ai fondi di emanare linee guida chiare e modalità di valutazione orientate alla totale trasparenza.

La Circolare del Ministero rappresenta quindi un passo in avanti e contribuisce a rendere la situazione più rosea per le imprese, molte delle quali stanno subendo in prima persona gli effetti della querelle con il blocco dell'approvazione dei piani formativi.
Adesso si attende che i fondi interprofessionali accolgano tali raccomandazioni e diramino nuove linee guida per le risorse destinate alle aziende.
]]>
<![CDATA[Blocco Fondi Interprofessionali: incontro tra il Ministro del Lavoro e Sindacati.]]>Wed, 17 Feb 2016 10:34:35 GMThttp://www.corsifinanziati.it/news-formazione-finanziata/blocco-fondi-interprofessionali-incontro-tra-il-ministro-del-lavoro-e-sindacatiIl giorno 3 Febbraio 2016 si è tenuto un incontro presso il Ministero del Lavoro, per discutere il tema dei Fondi Interprofessionali, dopo l'intervento di ANAC ed il blocco delle attività da parte di Fondimpresa, Foncoop ed altri fondi.I segnali sono stati positivi ed ilclima costruttivo.
Il rappresentante del Ministero ha compreso l'importanza di derimere la questione in tempi brevi ed in modo chiaro, con l'impegno a diramare una circolare esplicativa con indicazioni precise e definitive.
La querelle è ancora in essere e la palla passa nelle mani del Ministro Poletti, ma per ora viene confermato il blocco delle attività dei Fondi Interprofessionali.

Perconsultare il testo integrale della nota congiunta di CGIL, CISL e UIL, cliccate qui.

]]>
<![CDATA[FONDIMPRESA: Sospensione cautelativa di finanziamento nuovi piani formativi]]>Wed, 17 Feb 2016 10:27:53 GMThttp://www.corsifinanziati.it/news-formazione-finanziata/fondimpresa-sospensione-cautelativa-di-finanziamento-nuovi-piani-formativi
Consiglio di Amministrazione di Fondimpresa ha sospeso, a titolo cautelativo, l'approvazione dei finanziamenti sui piani formativi presentati sugli Avvisi del Conto di Sistema, sugli Avvisi con contributo aggiuntivo e sul Conto Formazione.
Di conseguenza, è sospesa anche la possibilità di procedere all'avvio anticipato dei piani presentati a valere sul Conto Formazione aziendaleIl giorno 29 Gennaio 2016 Fondimpresa.
La decisione è stata presa a seguito della Lettera del Presidente dell'ANAC Cantone al Ministro del Lavoro Poletti relativa all'applicabilità del Codice dei Contratti Pubblici ed alla conseguente
sussistenza della vigilanza da parte dell’ANAC sui Fondi Interprofessionali.
Tutto è quindi bloccato in attesa che il Ministero del Lavoro dirami la questione e dia indicazioni precise in merito.
]]>
<![CDATA[REGIONE LOMBARDIA: 44 MILIONI IN 4 ANNI PER LA FORMAZIONE CONTINUA DI LAVORATORI E P. IVA]]>Wed, 02 Dec 2015 10:00:38 GMThttp://www.corsifinanziati.it/news-formazione-finanziata/regione-lombardia-44-milioni-in-4-anni-per-la-formazione-continua-di-lavoratori-e-p-ivaBando Formazione Continua Regione Lombardia
Milano 30/11/2015
La dott.ssa Valentina Aprea, assessore alla Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, ha annunciato l'emanazione di un provvedimento, atteso e necessario, per la formazione dei lavoratori delle imprese con sede legale o operativa in Lombardia.
Il provvedimento prevede l'applicazione del Piano Operativo Regionale di risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo e determina una spesa complessiva di 44 milioni di euro nel quadriennio 2016-2020.
In questo arco temporale Regione Lombardia aprirà con cadenza annuale un bando di finanziamento con 11 milioni di euro disponibili.

OBIETTIVO DEL FINANZIAMENTO

Qualificazione e riqualificazione tecnico professionale dei lavoratori operanti in lombardia; sviluppo del capitale umano attraverso corsi di formazione finanziati secondo le esigenze delle imprese lombarde.

DESTINATARI
Lavoratrici, lavoratori, imprenditrici ed imprenditori (compresi i liberi professionisti) delle imprese lombarde.

CORSI FINANZIABILI

Interventi rivolti a singole aziende o gruppi, finalizzate allo sviluppo di competenze tecnico professionali legate alle mansioni dei lavoratori.
In linea di massima non saranno finanziabili corsi di inglese, informatica e sicurezza.

MODALITA' DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO
La partecipazione è COMPLETAMENTE GRATUITA per le imprese.
Chi fosse interessato a partecipare può rivolgersi ad un ente accreditato in Regione Lombardia per l'elaborazione del progetto.
CORSIFINANZIATI.IT è in grado di elaborare un progetto a costo zero per la vostra impresa, CONTATTACI.

Leggi anche l'intervista integrale all' Assessore Valentina Aprea.

]]>